post

Under 18 Regionale: V7 Orago

“Chi vince gode, chi perde parla”. Così mi rimetto a questo assoluto con gioia, perchè seppur vero che si parla nella sconfitta, mi trovo nella condizione di essere modaratamente soddisfatto nel farlo. Due i cardini del pensiero, ovviamente dopo aver smaltito la sbornia da “mannaggia!!”.

In primis posso dire: “io c’ero” e gia questo vale il prezzo il biglietto; in secondo luogo abbiamo combattuto ad armi “molto più che” pari contro il team che ha portato a casa il quarto posto assoluto nella super provincia Fipaviana Milano-Monza-Lecco.

Abbiamo portato in campo il nostro marchio di fabbrica: fare benissimo le cose difficili e malissimo le cose semplici, e se questo da un lato fa innervorsire dall’altro ti lascia la consapevolezza che i margini di miglioramento di questo team sono ancora ampi ed esplorabili.

Una sconfitta porta sempre con se il veleno dei superbi, ma questo team è l’antidoto naturale a questo atteggiamento  dello “sportivo” da palconoscenico. Io e le mie “underdog” continuiamo il nostro percorso, consapevoli che questa esperienza ci darà la forza e l’obiettività per indirizzare il nostro cammino.